L'esperienza del nostro concittadino Aldo Allegrini nelle Rsa di Pavia: col suo ecografo portatile ha diagnosticato in modo rapido il Covid in diversi pazienti, molti dei quali asintomatici. Un modello che potrebbe essere utilizzato anche sul nostro territorio.

Allegrini: "La diagnosi fatta con l'ecografo è molto più sensibile rispetto al tampone. Perchè allora non utilizzarla? Si avrebbe anche un forte risparmio economico. A Pavia, dove con un gruppo di colleghi toscani siamo andati in tempo di emergenza, hanno voluto che addestrassimo altri medici per implementare questo metodo diagnostico, e ora le Usca lo stanno utilizzando. Perchè non farlo anche da noi?".

Continua ancora Allegrini: "Ma la novità principale sta nel fatto che questi accertamenti possono essere fatti (anche a domicilio) con ecografi portatili, dal costo contenuto e comunque largamente inferiore a quello dei milioni di tamponi che servono alla popolazione. Non ci sarebbe dunque bisogno di portare le persone in ospedale, con tutte le complicazioni anche logistiche del caso, per sottoporle ad un esame ecografico o radiografico".

Leggi l'articolo dove viene raccontata l'esperienza del gruppo toscano  a Pavia.

torna all'inizio del contenuto