Il presidente della Ftom Lorenzo Droandi chiede che "la crescita delle altre professioni sanitarie cessi di avvenire mediante erosione delle competenze del medico. Stiamo subendo atti regionali che scavalcano e marginalizzano i medici".

Droandi conclude la sua lettera, a nome di tutta la FTOM, con queste parole: "Riteniamo pertanto improcrastinabile la sospensione di ogni rapporto di collaborazione della FTOM con la Regione Toscana, fino a quando gli Ordini dei Medici Chirurghi e Odontoiatri non verranno concretamente coinvolti nelle fasi di preparazione degli atti regionali, come competenti Enti sussidiari dello Stato. Nel contempo, provvederemo a tutelare la professione medica nelle sedi che riterremo più opportune".

In allegato il testo della lettera, .

torna all'inizio del contenuto