Slitta al 30 settembre il termine per inviare la dichiarazione dei redditi professionali all’Enpam. Il Modello D 2020 sarà disponibile nell’area riservata dalla fine di luglio.

La proroga vale anche per il pagamento della Quota A.

Stessa scadenza del 30 settembre per richiedere l’addebito diretto dei contributi sul conto corrente, nel caso non si sia già attivato il servizio, e scegliere come personalizzare il piano di pagamento.

Solo con la domiciliazione infatti si può decidere di versare la Quota B a rate, tra l’altro beneficiando automaticamente di tutte le proroghe eventualmente deliberate da Enpam.

TEMPI PIÙ LUNGHI

La messa a punto della procedura di dichiarazione ha richiesto quest’anno tempi più lunghi perché il Modello D 2020 deve “dialogare” con le informazioni eventualmente già date nelle domande del Bonus Enpam e Bonus Enpam +.

Per evitare intoppi nella liquidazione del bonus, infatti, pensionati e neocontribuenti alla Quota B, che hanno scelto l’aliquota intera o ridotta al momento della richiesta del sussidio, la ritroveranno acquisita nel modello di dichiarazione del reddito professionale. L’entità dell’assegno è proporzionale alla contribuzione previdenziale ed è quindi connesso all’aliquota contributiva scelta.

PRE-COMPILATA SOLO ONLINE

Da quest’anno il Modello D personalizzato viaggerà solo online e non verrà spedito per posta agli iscritti non ancora registrati all’area riservata.

Il consiglio quindi è di affrettarsi a iscriversi al sito Enpam per evitare di trovarsi a ridosso delle scadenze.

In ogni caso per chi volesse inviare la dichiarazione cartacea, sarà comunque possibile scaricare dal sito il Modello D generico, da compilare in tutte le sue parti, sempre dalla fine di luglio.

Leggi tutto

torna all'inizio del contenuto